Strict Standards: Non-static method JApplicationSite::getMenu() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /htdocs/public/www/templates/as002034/params.php on line 11 Strict Standards: Non-static method JApplicationCms::getMenu() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /htdocs/public/www/libraries/cms/application/site.php on line 272 Strict Standards: Non-static method JApplicationSite::getMenu() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /htdocs/public/www/templates/as002034/params.php on line 27 Strict Standards: Non-static method JApplicationCms::getMenu() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /htdocs/public/www/libraries/cms/application/site.php on line 272

Nonostante le sue antiche origini e il fatto che lo Yoga sia rimasto virtualmente sconosciuto in Occidente fino a una ventina di anni fa, sembra che improvvisamente ognuno abbia qualcosa da dire in materia.

Questo ha suscitato la schiacciante opinione che la materia non sia così profonda e che ci si trovi dinnanzi ad un'altra attività per l'esclusivo benessere fisico, la quale gira principalmente attorno a tecniche ed esercizi fisici i quali richiedono poche ore di addestramento per essere considerati validi.
Di conseguenza vediamo migliaia di insegnanti che propagano ogni giorno le loro idee a milioni di entusiasti.
Entrando poi in libreria, osserviamo scaffali letteralmente invasi da pubblicazioni, saturando il mercato dell'editoria quasi più del genere fiction.

Insegnare Yoga non è cosa da poco. Si tratta di una scelta che richiede grande sacrificio, una dedizione non comune, un duro lavoro durante anni di studio e di pratica.
Ma quali e quanti sono gli incentivi che un serio, scrupoloso aspirante può intravvedere a fronte di tali sforzi?
Sembra proprio che all'orizzonte non ce ne siano molti. Chi si lancia in questa direzione per una genuina comprensione, per un autentico apprendimento non avrà, per tale motivo, maggior credito.
In effetti, quando il business si confronta con la scelta tra ingaggiare un maestro il quale ha conseguito il diploma a fronte di un centinaio di ore di addestramento e chi ha dedicato anni di disciplinato studio, il primo con il certificato verrà sicuramente tenuto in maggiore considerazione.
E l'ironia dele cose è che colui che ha dedicato sé stesso al genuino approfondimento è proprio colui che viene guardato con sospetto!

Lo Yoga della New Age potrà tenere ancora per poco tempo sul mercato della salute, ma non durerà per sempre.
Se esso continua ad essere privo della sua reale sostanza, seguirà la medesima sorte della moda e delle tendenze e la gente si stancherà di esso, orientandosi verso cose più interessanti. E' ciò che gli uomini hanno sempre fatto...

Un insegnante, quindi, come minimo deve avere la consapevolezza che lo Yoga va ben aldilà delle tecniche e delle pratiche fisiche.
Chi non si è limitato ad una superficiale conoscenza converrà che qui c'è molto di più che un semplice stretching.
Cosa sia questo più, tuttavia, è una domanda la cui risposta non arriva così spontaneamente.
In effetti, ciò che che esattamente avviene al livello più profondo dello Yoga, non è proprio chiaro alla maggior parte dei praticanti. Solitamente si fa riferimento a vaghi concetti come "energia" e una quantità di generiche affermazioni  come "equilibrio del corpo e della mente" ed altre cose del genere.
Gli insegnanti, poi, introducono spesso un'aria di fascino mistico nei loro corsi, senza dare troppi specifici riferimenti spirituali e senza impegnarsi troppo sul fronte ideologico
Questo ci aiuta realmente a trarre qualcosa di più dalla pratica?
Da un lato possiamo supporre che ci sia qualcosa di più profondo; dall'altro non sappiamo realmente cosa sia questo livello più profondo.
Qual'è allora l'atteggiamento più comune adottato dal praticante? E' la convinzione che eseguendo gli esercizi con la corretta postura e il giusto allineamento, quella "cosa" più profonda prima o poi apparirà.
Forse non è esattamente così.
Differenziare gli esercizi fisici di Yoga dai semplici comuni esercizi di ginnastica richiede una comprensione sia a livello fisico che filosofico. Ed è il Maestro che deve assumersi quest'onere.

 (continua) Clicca qui per leggere la parte Quattro